martedì 17 aprile 2018

Un vestitino per una gattina freddolosa.

Scroll down for english version
Ormai siamo in piena primavera e la mia freddolosa Hoshi Sato non avrebbe la necessità di indossare un vestitino. Eppure lo indossa volentieri perché essendo di razza poco pelosa (anche se non raggiunge il livello del nudo Sphinx), il caldo non è mai abbastanza.
Questo vestitino ha una taglia medio piccola (anche se a dire il vero ultimamente Hoshi Sato ha messo su un po' di pancia!), ma non ho previsto altre taglie, perché, volendo replicarla per un gatto più grosso, credo che la cosa più semplice sarebbe agire sul campione, passando da 26 a 25 maglie (modificando i parametri relativi alla misura dei ferri o del filato).
Che sia un vestitino si capisce dalla balza un po' froufrou... non escludo che in futuro non preveda un maglioncino per maschietti!

Ecco le istruzioni!
Filato:  Drops Flora (50g per 210m), circa mezzo gomitolo, più pochi metri in colore contrastante per il cuoricino da fare a uncinetto
Ferri: 3mm – a doppia punta + circolari da 40cm da usare dopo il nono giro
Campione:  26 maglie in 10cm a maglia rasata

Avvia 57 maglie e lavora in tondo.
giri 1-8:  1rov, *3dir, 1rov*  
giro 9: 1rov, *3dir, 1rov, 1aumrov*, 3dir, 1rov
giri 10-14: 1rov, *3dir, 2rov*, termina con 1rov invece di 2
giro 15: 1rov, *1aumrov, 3dir, 1aumrov, 2rov*,  termina con 1rov invece di 2rov 
giri 16-20: 2rov, *3dir, 4rov *, termina con 2rov invece di 4
giro 21: 2rov, *1aumrov, 3dir, 1aumrov, 4rov*, termina con 2rov invece di 4 
giri 22-27: 3rov, *3dir, 6rov*, termina con 3rov invece di 6
giro 28: lavora 15 m, chiudi 24 m, lavora 48 m, chiudi 24 m, lavora 15 m
giro 29: lavora 15 m, avvia 6 m, lavora 48 m, avvia 6 m, lavora 15 m
giro 30: 3rov, *3dir, 6rov*, termina con 3rov invece di 6
Ripeti il giro 30 fino ad un'altezza totale di 20cm.
Nel giro seguente lavora sino a 21 m dalla fine del giro, quindi chiudile e chiudi anche le prime 21 m del giro successivo.
Adesso comincia a lavorare avanti e indietro sulle rimanenti 48 maglie.
Nota: per 1ddd intendo una maglia lavorata due volte, sul davanti e sul dietro.
r1 *1dir, 1ddd*
r2 a rovescio
r3 *2dir, 1ddd*
r4 a rovescio
r5 *2dir, 1ddd*
r6 a rovescio
r7 a dritto
r8 a dritto
r9 a dritto
r10 chiudi tutte le maglie a dritto
Taglia il filo e nascondi le codine.
Fai un cuoricino con l'uncinetto. Il mio è molto semplice: dentro il magic loop (filo avvolto su due dita in modo che alla fine puoi tirare l'estremità ed il cerchio si chiude) lavora:
2 cat, 1 m alta, 1 m altissima, 1 m alta, 1 mezza m alta, 5 m basse, 1 mezza m alta,  1 m alta, 1 m altissima, 1 m alta, 1 mezza m alta.
Taglia il filo e usa le codine per cucire il cuore sul davanti.
Se fai questo vestitino e posti la foto su Instagram, ricorda di inserire il tag #hoshidress così posso vederlo!!!

***



***

It's spring and my sensitive Hoshi Sato would not need to wear a dress. Yet she wears it willingly because she's a Devon Rex, a very little hair breed (even if not as the naked Sphinx), so warmth is never enough.
This dress is a medium-small size (although to be honest lately Hoshi Sato has put on a little belly!). I did not designed other sizes, but if you want to make it for a bigger cat my advice is to  adjust the gauge, from 26 to 25 sts (modifying the parameters related to needles and/or yarn).
It's a ladycat dress this time, maybe in the future I'll make a sweater for a gentlemale!

Yarn:  Drops Flora (50g, 210m), approx. half a ball
Needles: 3mm – dpns + 40cm circular needles after 9th round
Gauge:  26sts in 10cm st.st.

Cast on57 sts and work round.
1-8:  purl 1, * knit 3, purl 1*  
9: purl 1, * knit 3, purl 1, M1p*, knit3, purl 1
10-14: purl 1, * knit 3, purl 2*, p1
15: purl 1, * M1p, knit 3, M1p, purl 2*,  p1 
16-20: purl 2, * knit 3, purl 4 *, p2
21: purl 2, * M1p, knit 3, M1p, purl 4*, p2 
22-27: purl 3, * knit 3, purl 6 *, p3
28: work 15, BO 24, work 48, BO 24, work 15
29: work 15, CO 6, work 48, CO 6, work 15
30: purl 3, * knit 3, purl 6 *, p3
Repeat round 30 until you get a total heigh of 20/22cm (8"-8.5") from cast on.
Next round: knit to last 21 sts to the end of the round, bind off these last 21 sts and the following 21 sts.
Now work flat across the remaining 48sts.
r1 *k1,kfb*
r2 purl all
r3 *k2,kfb*
r4 purl all
r5 *k3,kfb*
r6 purl all
r7 knit all
r8 knit all
r9 knit all
r10 bind off
Weave in ends.
Make a crochet heart in contrasting color and sew it on the collar, under where the first round jointed.
My heart is very easy: just make a magic loop and work:
US ch2, 1dc, 1tr, 1dc, 1hdc, 5sc, 1hdc, 1dc, 1tr, 1dc, 1hdc
UK ch2, 1tr, 1dtr, 1tr, 1htr, 5dc, 1htr, 1tr, 1dtr, 1tr, 1htr
Cut thread and use tails to sew it.

Happy knitting (and crocheting!).
If you make it and post the photo of your work on Instagram remember to use the tag #hoshidress so I can see it!!!

giovedì 12 aprile 2018

Piccino picciò

Scroll down for english version
Con un avanzo di filato tinto a mano mi è scappato di fare un calzino piccino picciò. E' fatto con tutti i crismi, come si suol dire, seguendo tutte le buone regole per eseguire una vero calzino, ma in miniatura. Le istruzioni saranno presto scaricabili su Ravelry e nel mio negozio Koloro Studio, per permettere a chi lo desidera di fare un bel calzino piccino picciò per un bambino piccino picciò (diciamo due calzini piccini picciò, così entrambi i piedini saranno amorevolmente ed ugualmente coperti).



Per facilitare i nostri amici anglofoni eviterò di chiamare questo calzino piccino picciò in ambito internazionale... per loro diciamo Teeny-weeny sock. Ma noi sappiamo che di cosa si tratta!
Qui invece posto le istruzioni per il berrettino da abbinare. E' davvero semplice, ma può essere utile per avere un'idea delle proporzioni sulla base del filato e del campione.

Taglia: 0-6 mesi
Filato: Drops Flora
Ferri:  circolare da 40cm, e poi a doppia punta 2.5mm
Campione: 28 maglie in 10cm a maglia rasata

Avvia 80 maglie e lavora in tondo a maglia rasata per 9.5cm (circa 38 righe).
Il bordo si arriccerà, ciò è voluto!
Inizia a calare le maglie:
giro 1 : (8dir, 2insdir)
giro 2,4,6,8,10,12,14 : a maglia rasata senza alcun calo
giro 3 : (7dir, 2insdir)
giro 5 : (6dir, 2insdir)
giro 7 : (5dir, 2insdir)
giro 9 : (4dir, 2insdir)
giro 11 : (3dir, 2insdir)
giro 13 : (2dir, 2insdir)
giro 15 : (1dir, 2insdir)
giro 16 : (2insdir)
Taglia il filo, passalo nelle maglie, stringi e fissalo all'interno.
Buon divertimento!



***

I've made a teeny-weeny sock a few days ago. You can find instructions on Ravelry and in my Etsy shop: Koloro Studio.
You can make it quickly with a few grams of fingering yarn. It's a great present for a teeny-weeny baby (possibly with another teeny-weeny sock, so all feet will be lovingly and equally covered).
Here you can find instructions for the matching hat. Very easy, but useful to have an idea of proportions.

size: 0-6 months
yarn: Drops Flora
needles:  circular or dpns 2.5mm/US1.5
gauge: 28sts in 10cm/4" st.st.

CO 80sts, join and work stockinette st. for 38 rounds (approx.9.5cm)
Edge curls, never mind, it has to.
Now decrease:
r1 : (k8, k2tog)
r2,4,6,8,10,12,14 : no decreasing st.st.
r3 : (k7, k2tog)
r5 : (k6, k2tog)
r7 : (k5, k2tog)
r9 : (k4, k2tog)
r11 : (k3, k2tog)
r13 : (k2, k2tog)
r15 : (k1, k2tog)
r16: (k2tog)
Cut thread, pass it through stitches, fix it inside.

Happy knitting!



sabato 7 aprile 2018

Lascia o raddoppia?

Scroll down for english version

Raddoppio! Con il double knitting, ovvero una tecnica di maglia che consiste nel lavorare contemporaneamente il davanti ed il retro di una sciarpa, un fasciacollo, un cappello, ecc.
Apparentemente può sembrare ardito ed impegnativo, in pratica è molto divertente e, una volta compresa la logica, anche abbastanza intuitivo.


Come al solito sul "tubo" trovate tutto lo scibile umano e quindi anche il double knitting.
In parole povere si tratta di mettere sul ferro, in modo alternato, sia le maglie del lavoro davanti sia quelle del retro; volendo ottenere la maglia rasata su entrambi i lati, lavorerò a dritto la maglia del davanti e a rovescio quella del retro, avendo cura (e qui sta il "core" della tecnica) di portare ogni volta entrambi i fili dietro o davanti. Chiaro no???


Se avete compreso quanto detto e mostrato sopra (non è necessaria la laurea in ingegneria dei nodi, ne' tanto meno conoscere l'inglese, ma capisco che ci vuole tempo e soprattutto voglia di provare), sappiate che quello mostrato nel video (preso da YouTube) non è l'unico modo per avviare il lavoro: ad esempio, io preferisco un avvio a maglia alternato come mostrato nella foto qui in basso.
Nota: se lavorate in tondo non è necessario lavorare insieme i fili nella prima maglia della riga, quello serve per non far aprire il lavoro ai lati.
Nota bis: è enormemente più semplice e veloce tenere il filo del dritto con la mano destra e quello del rovescio con la sinistra. Enormemente.

Bene. Tutto ciò per introdurre un piccolo progetto: il fasciacollo reversibile "DoppiaMente".
Ecco le istruzioni:

filato: Drops Flora (fingering, 50g x 210m), 2 gomitoli in colori contrastanti, nel mio caso tinti a mano (potete trovarli in vari colori su KoloroStudio);
ferri: circolari da 40cm, misura 3.5mm o quanto necessario alla tensione corretta;
campione: 18 maglie in 10 cm a maglia rasata (sembra una tensione molto lenta, ma è presa sul campione lavorato in double knitting, con un filo su ogni mano - eh sì, ho la mano morbida).

Avvia, con il metodo che preferisci, 220 maglie (110 per ogni colore).
Il colore che lavorerai a dritto sarà quello che avrai sul davanti del lavoro, colore A.
*Lavora in tondo (ricorda di mettere un anellino per individuare inizio e fine del giro) a maglia rasata per 6 giri, poi inverti i fili: adesso lavorerai a dritto il colore B fino alla fine di questo primo giro a contrasto.
Inverti ancora i fili, lavora i seguenti 2 giri come di consueto. Poi ripeti il giro a contrasto.
Inverti ancora i fili, lavora i seguenti 2 giri come di consueto. Poi ripeti il giro a contrasto.*
Ripeti le istruzioni tra i punti ** per 4 o 5 volte.
Termina con i consueti 6 giri e poi chiudi le maglie.
Scegli il metodo che preferisci, il mio è una semplice chiusura in modo alternato:
per iniziare: 1 dritto(A), 1 rovescio(B),
poi: 1 dritto(A), accavalla il primo dritto su B e A, 1 rovescio(B), accavalla il primo rovescio su A e B.
Buon divertimento!!!

***

"Double knitting" is a knitting technique for working at the same time front and back of a scarf, a cowl, a hat, etc.
It may seem bold and challenging, indeed it is funny and, once understood the logic, also quite intuitive.
As usual on the "tube" you'll find all the human knowledge and therefore also the "double knitting".
In other words you put on your needle, alternately, both stitches from front and back; and if you want to get stockinette on both sides, you have to knit on the front and purl on the back, taking care (and here is the "core" technique) to bring both threads back and front each time. Clear, isn't it???
You can watch the video (linked up there in this page) or make you searching on internet.
Nevertheless, there are lots of casting on techniques, for instance I prefer a knitted casting on (alternating colors, of course, as in photo).
Note: if you work in the round there's no need to knit each first stitch of row with 2 threads together (as shown in that video); that is to avoid opening the work on the sides.
Note (bis!): it is enormously simpler and faster to hold the thread for knitting with the right hand and the thread for purling with the left hand. Enormously.

Good. All this to introduce a small project: a double-sided reversible cowl "DoppiaMente".
Here are the instructions:
Yarn: Drops Flora (50g x 210m), 2 balls (hand dyed yarn in my Koloro Studio shop!)
Needle: circular 40cm/16", size 3.5mm/US4 (or the size to fit the gauge)
Gauge: 18 sts in 10cm/4" in stock.st. (it looks too loose, but it's the real gauge, that is measured in double knitted stockinette).

Cast on (with the methode you prefer) 220 stitches (110 for each color).
Join and place a marker.
A is the color you are going to knit with (front side), and B is the color you are going to purl with (back side).
*Work 6 rounds. Now invert your threads and work a contrasting round: knit with B and purl with A.
Invert your threads, work next 2 rounds and then make another contrasting round.
Invert your threads, work next 2 rounds and then make another contrasting round.*
Repeat instructions ** 4 or 5 times.
Again invert threads and make 6 rounds. Now you can cast off.
Choose your favorite methode. I prefer a simple alternate cast off:
only to begin: knit1(A), purl1(B),
next: knit1(A), pass the previous knittedA over B and A, purl1(B), pass the previous purledB over A and B.
Enjoy!!!

martedì 27 marzo 2018

Aspettando la Pasqua

Per molti la Pasqua a tavola è il tempo del cioccolato, oppure delle uova (di cioccolato e non); anche per me, ci mancherebbe, però credo che sia principalmente il tempo della ricotta.
Di ricotta (rigorosamente di pecora) sono golosa e mi piace in tutti i modi, in particolare nelle torte salate. Ma poi ci sono i dolci (e qui prevalgono le mie origini siciliane) a base di soffice crema di ricotta.
Il dolce più famoso è la classica cassata, che a mio gusto è troppo dolce, direi stucchevole, a causa della presenza di pasta di mandorle e glassa di zucchero: a lei ho sempre preferito la cassata al forno, sicuramente meno spettacolare, lo so, ma da non sottovalutare!
A contrario di quanto qualcuno pensi - ricordo persino una puntata di un famoso programma televisivo in cui incapparono in questo errore - non si tratta di una crostata. Altrimenti non si chiamerebbe cassata!!! Mi riferisco al fatto che l'etimologia della parola deriverebbe dall'arabo quas'at, ovvero bacinella (per la forma del contenitore).
Questa, infatti, è più una crostatina. Certo, il sapore non cambia. Ma certe volte la forma è sostanza...


La cassata al forno è un "pie": quella roba con la pasta sopra e sotto, per intenderci. Pasta frolla, naturalmente. Che se non ti va di farla (per quanto non ci voglia grande impegno e a Pasqua si può fare, eh!), puoi sempre comprarla già stesa e via. Poi una buona ricotta di pecora da mescolare allo zucchero in misura del tutto discrezionale (io metto 100g di zucchero per 500g di ricotta, perché come ho già detto non amo le cose troppo dolci). Poi in teoria bisognerebbe passare al setaccio... ad avercelo. Diciamo che una onesta frullata con le fruste elettriche rende tutto molto cremoso ed accettabile. Il tocco finale sono i semini di baccello di vaniglia (vade retro vanillina), la zuccata a dadini (tradizionale, ma è molto buono anche il cedro candito), e poco cioccolato a scaglie (qualcuno mette le gocce di cioccolato già pronte, ma secondo me sono troppo grosse ed invadenti).
Questa volta non ho fatto una torta unica bensì tante cassatine monoporzione, che vogliono solo di una ventina di minuti di cottura in forno a 180 gradi. Una volta fredde vanno spolverate con zucchero a velo e mangiate prima che qualcuno le faccia sparire.
Buona Pasqua a tutti!


P.S. Un argomento a favore delle cassatine è il fatto che con la pasta rimanente puoi sempre fare una crostatina (proprio quella della prima foto!!!).

lunedì 12 marzo 2018

Savasana socks

Scroll down for english version
Mi ritenevo già esperta, eppure lavorare con il set di ferri da calza non faceva per me.
Non che non avessi provato, ma ogni volta desistevo: tutti quei ferri mi facevano impazzire... però avevo prenotato un viaggio in Islanda e sapevo che uno dei workshop in programma era sulle muffole, i guanti chiusi ma senza dita, da lavorare in tondo. 
Certo, avrei potuto usare il magic loop, la tecnica che ti permette di lavorare in tondo con un ferro circolare più lungo, ma a dire il vero mi pareva un trucco, un mezzuccio per evitare il set di ferri a doppia punta. E se c'è una molla che alla fine mi fa andare oltre, lo ammetto, questo è l'orgoglio. 
E così, messa alle strette, ho imparato. Ed è stato molto più facile del previsto: sono bastati pochi minuti, dei ferri non troppo lunghi (intorno ai 13-15 cm) e non troppo sottili (4mm), in legno (così non scivolano), in modo da essere manipolati con estrema facilità anche da un principiante. A quel punto mi si è aperto un mondo e persino le calze hanno cessato di essere un tabù! 
E' proprio in ricordo di questo avvenimento che ho deciso di scrivere un modello di calzino per principianti, con un filato spesso che rende tutto il lavoro veloce e piacevole. 
Così nasce il calzino Savasana. Per chi non lo sapesse il nome è quello di una posizione di rilassamento che generalmente viene fatta al termine di una sessione di yoga, prima della quale ci si copre perché il corpo potrebbe freddarsi a causa dell'immobilità. "Copritevi!" ci dice il maestro, "...perché nulla deve disturbarvi durante il rilassamento". E tutti a mettersi maglie e calzini!
Naturalmente non occorre fare yoga per indossarli. Sono molto comodi anche a casa, magari attaccandoci sotto dei gommini antiscivolo!!!
Il modello è in due taglie (37/38 e 39/40), in italiano ed in inglese. E' stato pensato per un filato in lana worsted, in particolare per la Drops Alaska tinta a mano (100 grammi per 140 metri, ovvero 2 gomitoli). Sia le istruzioni sia il filato sono nel mio Etsy shop, Koloro Studio.
In occasione della Pasqua 2018 ho deciso di regalare il modello a tutti coloro che si iscrivono alla newsletter ( qui ); le istruzioni verranno inviate in formato pdf con la newsletter del 1 aprile.
Approfittatene!!!

advanced version
basic version

I thought I was already clever enough, but knitting with dpns (double point needles) was not for me.
Do not believe I didn't try, but every time I desisted: all those needles made me crazy ... nevertheless I booked a trip to Iceland and I knew that one of the workshops was on mittens, so I was supposed to knit round.
Of course, I could use magic loop, that technique that allows you to work with a longer circular needle, but to tell the truth it seemed to me a trick, just to avoid the set of dpns. And if there is anything that eventually makes me go further, I admit it, this is pride.
And so I learned. And it was much easier than expected: just a few minutes, short (approx.13-15cm/7") and not too thin (4mm/US6) needles, made of wood (so they do not slip); these needles were perfect to be manipulated with extreme ease even by a beginner. At that point a world opened up and even knitted socks ceased to be a taboo!
In remembrance of this event (4 years already passed!) I decided to design a sock pattern for beginners, with a thick yarn that makes all the work fast and pleasant.
This is how Savasana socks born. For those who do not know, the name comes from a relaxing position that is usually done at the end of a yoga session, before which you cover yourself because the body could get cold because of immobility. "Cover up!" the master tells us, "... because nothing must disturb you, not even the cold". And everyone go to wear sweaters and socks!
Of course you do not need to do yoga to wear them. They are very comfortable even at home, maybe with anti-slip rubber under the sole!
The pattern is in two sizes (M-37/38 and L-39/40), in Italian and English. It was designed for a worsted wool yarn, in particular for hand dyed Drops Alaska (2 balls). Both instructions and yarn are in my Etsy shop, Koloro Studio.
On Easter 2018 the pattern is free for those who sign up for the newsletter (here); the instructions will be sent in pdf format with the newsletter of April 1st.
Take the chance!

domenica 11 marzo 2018

Linearità

Scroll down for english version
Lineari. Perchè semplici, basici, eventualmente personalizzabili. E con una linea disegnata sopra. Buona maglia!

Mezzi guanti in filato sottile in taglia small, medium, large .
Le istruzioni sono fatte in modo da essere lette sia da chi lavorerà con i ferri dritti, sia da chi vuole procedere invece con la lavorazione circolare (per questi ultimi è disponibile inoltre una differente lavorazione del pollice).

Ferri dritti 2.5 o 3.0
Campione: 30 maglie in 10 cm a maglia rasata

Nota: per l’aumento, fare un gettato e nella riga seguente lavorare il punto ritorto in modo da evitare che si formi il buco.

Avvia  48/52/56 maglie, lasciando una codina di filo per cucire il lato.
Lavora 12/14/16 righe a coste 2dir/2rov

Lavora un totale di 24/26/28 righe a maglia rasata, di cui la prima riga è:
guanto destro: 3 dir, 1 rov, 2 dir, 1 rov, poi dir fino alla fine
guanto sinistro: dir fino a 9 maglie dalla fine, poi 1 rov, 2 dir, 1 rov, 5 dir
le seguenti righe: come si presentano (CSP)

22/24/26 CSP, 1 aumento, 4 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
22/24/26 CSP, 1 aumento, 6 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
22/24/26 CSP, 1 aumento, 8 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
22/24/26 CSP, 1 aumento, 10 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
22/24/26 CSP, 1 aumento, 12 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
22/24/26 CSP, 1 aumento, 14 dritti, 1 aumento, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP
- solo per la taglia M e L:
24/26 CSP, 1 aumento, 16 dritti, 1 aumento, 24/26 CSP riga seguente: CSP
- solo per la taglia L:
26 CSP, 1 aumento, 18 dritti, 1 aumento, 26 CSP riga seguente: CSP

riga seguente:
22/24/26 CSP, 16/18/20 a coste 2dir/2rov, 22/24/26 CSP riga seguente: CSP

(B) a sinistra
Chi lavora in tondo può (ma non è obbligatorio!) seguire l’istruzione (B), chi lavora con i ferri dritti invece seguirà l’istruzione (A).
pollice basso (A)
23/25/27 CSP, chiudi 15/17/19 maglie, 22/24/26 CSP
riga seguente: CSP ma lavorando insieme le due maglie ai lati delle maglie chiuse.
pollice alto (B)
23/25/27 CSP, metti in sospeso su un filo 15/17/19 maglie, 22/24/26 CSP
riga seguente: CSP ma lavorando insieme le due maglie ai lati delle maglie sospese.

Lavora 8/10/12 righe CSP
Lavora 6/8/10 righe a coste 2dir/2rov. Chiudi tutte le maglie.
Se hai seguito l’istruzione (B) lavora in tondo le maglie lasciate in sospeso, aggiungendo una maglia e seguendo il motivo a coste per 4 giri e poi chiudi.
Con la codina iniziale e l’ago da lana cuci il laterale.


Fingerless mitts, size small, medium, large.
The instructions go well for those who work straight, and those who work circular (for the latter there is also a different version of the thumb).
You’ll need straight or double point needles, size 2.5 or 2.75 or 3.00mm (US 1.5 or 2 or 2.5) – see gauge
Gauge: 30 sts in 10cm/4” in stocking st.
Tip: to increase 1 stitch make a yarn over and in the following row (or round) work that stitch in back loop to avoid holes.
Cast on  48/52/56 sts (leave a long tail if you work flat, in order to sew side).
Work in rib k2/p2 for 12/14/16 rows.
Now work in stocking st. for  24/26/28 rows, BUT pay attention to the first row:
right hand mitt: k3, p1, k2, p1, knit to the end
left hand mitt: knit to last 9 sts, p1, k2, p1, k5
Following rows are worked just as they are (ATA).
Now you have to increase to get thumb:
22/24/26 sts ATA, make 1, k4, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
22/24/26 sts ATA, make 1, k6, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
22/24/26 sts ATA, make 1, k8, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
22/24/26 sts ATA, make 1, k10, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
22/24/26 sts ATA, make 1, k12, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
22/24/26 sts ATA, make 1, k14, make 1, 22/24/26 sts ATA next row: ATA
- only for M e L:
24/26 sts ATA, make 1, k16, make 1, 24/26 sts ATA next row: ATA
- only for L:
26 sts ATA, make 1, k18, make 1, 26 sts ATA next row: ATA
All sizes:
22/24/26 sts ATA, 16/18/20 rib k2/p2, 22/24/26 sts ATA next row: ATA

(B) on the left
If you’re kitting circular you can follow (B) – if you working flat you have to follow (A).
low thumb (A)
23/25/27 sts ATA, bind off 15/17/19 sts, 22/24/26 ATA
next row: ATA but decreasing 1st working together 2sts aside closed ones.
high thumb (B)
23/25/27 sts ATA, hold on 15/17/19 sts, 22/24/26 sts ATA
next row: ATA but decreasing 1st working together 2sts aside closed ones.

Keep on knitting 8/10/12 rows ATA
Now work 6/8/10 rows in rib k2/p2.
BO all stitches.
If you got holding stitches (B) work them circular: make 1 and follow the rib pattern for 4 rounds, and BO.
If you need it, sew aside with the long tail.

Enjoy!!!

giovedì 8 marzo 2018

Cromosoma


Scroll down for english version


Con questo tipo di lana non avevo ancora proposto un berretto a maglia... non sia mai!!! Ho preso ferri e filato e man mano che andavo avanti lavorando a cuor leggero e senza un'idea ben precisa in mente, mi rendevo conto che il disegno ricordava le coppie di cromosomi. Dodici coppie, 24 cromosomi. Praticamente il pomodoro!!! Peccato che i colori non sono proprio quelli dell'amato ortaggio... 

Filato: Drops Alaska (50g x 70m, lana 100%), 2 gomitoli - questi sono tinti a mano da me.
Ferri: circolari 5.0mm (5.5 se lavorate stretto)
Campione: 9.5 maglie in 5cm - il punto è molto elastico, la tensione è approssimativa

Avvia 96m
lavora a coste 2dir/2rov per 14 giri
giro seguente: (treccia 2/2 dav, 2dir, 2rov)
giro seguente: (2rov, treccia 2/2 dav, 2rov)
giro seguente: (treccia 2/2 die, 2dir, 2rov)
Vai avanti lavorando a coste 2/2 per 24 giri (20 se preferisci un berretto più avvolgente).
giro seguente: (2dir, 2insrov)
giro seguente: coste 2dir/1rov
giro seguente: (2insdir, 1rov)
giro seguente: coste 1dir/1rov
giro seguente: p2dir
Taglia, infila il filo nelle maglie rimaste, stringi e fissa all'interno.
Se lo desideri puoi fare un pompom con il filato rimasto.

legenda:
- treccia 2/2 dav: passa 2 m sul ferretto ausiliario e tienilo sul davanti, lavora le 2 maglie seguenti come si presentano, lavora le prime 2 dal ferretto ausiliario.
- treccia 2/2 die: passa 2 m sul ferretto ausiliario e tienilo sul retro, lavora le 2 maglie seguenti come si presentano, lavora le prime 2 dal ferretto ausiliario.
- p2dir: passa 2 maglie, infila il ferro sx nelle due maglie passate e lavora a dritto.



This is my first knitted hat with this yarn. As I went on working lightheartedly and without a clear idea in mind, I realized I was knitting couples of chromosomes! Twelve pairs, 24 chromosomes. Basically the tomato. Too bad that the colors are not exactly those of the beloved vegetable... 

yarn: Drops Alaska (50g x 70m), 2 balls (here, hand dyed by me)
needle: 5.0mm circular (5.5mm if you knit tight)
gauge: 9.5 sts in 5cm/2” (rib2/2) – this stitch is very elastic so tension is estimated

CO 96 sts
work 14 rounds in rib k2/p2
next round: (cable 2/2 front, k2, p2)
next round: (p2, cable 2/2 front, p2)
next round: (cable 2/2 back, k2, p2)
Now go on working rib 2/2 for 24 rounds (20 if you prefer a close-fitting on top).
next round: (k2, p2tog)
next round: rib k2/p1
next round: (k2tog, p1)
next round: rib k1/p1
next round: ssk
Cut thread, pass the tail through stitches, tighten and fasten it inside.
If you wish you can make a pompom with leftover yarn.

legenda:
cable 2/2 front: slip 2 sts to cableneedle and hold it in front, work the following 2 sts as they appear, work the previous stitches from cableneedle.
ssk: slip 2 stitches, put the left needle through, knit

sabato 3 marzo 2018

Una storia semplice


Scroll down for english version

Vi presento il mio nuovo scialle: Una storia semplice.
Questo nome corrisponde al titolo dell'audio libro che ascoltavo mentre provavo le prime righe dello scialle - adoro ascoltare libri mentre lavoro a maglia - ovvero il sempre verde Una storia semplice di Sciascia.
Proprio come la sua storia in realtà non era affatto semplice, anche il processo che mi ha portato a questo scialle non è stato così lineare come mi appariva all'inizio: per arrivare alla forma semicircolare ho letto con attenta devozione le parole della maestra Elizabeth Zimmermann, ho progettato ed elaborato il disegno, ho fatto e disfatto diverse volte fino ad arrivare al disegno finale.
In effetti ho faticato molto su questo scialle ed ho anche pensato che fosse giusto pubblicarne le istruzioni a pagamento; ma alla fine ho voluto rimanere coerente con la mia decisione di non mettere in vendita modelli. 

Però nel mio shop Koloro Studio ci sono i kit con filato tinto a mano, perline ed istruzioni proprio per fare questo scialle.

Ed ecco le istruzioni (buon divertimento!).

Il necessario:

Filato: 3 gomitoli di Drops Flora, ognuno dei quali è 50 grammi per 210 metri, un misto di alpaca e lana (che previamente ho tinto a mano in due differenti colori).
Ferri: circolari per accogliere il crescente numero di maglie, misura 4.5mm
+ 79 perline, facoltative
Procedimento:
Con il colore principale avvia 4 maglie e lavora a dritto 8 righe.
Dopo l’ultima riga non girare il lavoro: prendi 4 maglie dal lato sinistro e lavorale a dritto, poi 4 maglie dalla base e lavorale a dritto.
Ora hai 12 maglie sul ferro.
Riga aumento:     4dr, (1get, 1dr)x4, 1get, 4dr              ritorno:     17dr
lavora a dritto 4 righe                       
Riga aumento:     4dr, (1get, 1dr)x9, 1get, 4dr              ritorno:     27dr   
lavora a dritto 8 righe
Riga aumento:     4dr, (1get, 1dr)x19, 1get, 4dr            ritorno:     47dr   
lavora a dritto 16 righe
Riga aumento:     4dr, (1get, 1dr)x39, 1get, 4dr            ritorno:     87dr   
lavora a dritto 32 righe
Riga aumento:     4dr, (1get, 1dr*)x79, 1get, 4dr          ritorno:     167dr 
*qui inserisci la perlina
lavora a dritto 64 righe
Cambia colore.
- Riga aumento: 4dr, (1get, 1dr)x159, 1get, 4dr         
- Ritorno: 327dr – lavorando ritorta la maglia del gettato precedente, in modo da non creare buchi.
Quindi ripeti le seguenti righe per circa 14 volte (sino quasi al termine del gomitolo):
1. 4dr, (1get, 3dr, 3insdr, 3dr, 1get, 1dr), 3dr
2. a dritto
Cambia ancora colore, lavora a dritto 2 righe, poi chiudi con un bordo a picot:
chiudi 3 m, (passa la maglia sul ferro sinistro per avviare 3 m, chiudi 13 m), chiudi 3 m
Taglia i fili, nascondili, lava e asciuga lo scialle in piano, ben disteso.

P.S. Questa versione dello scialle utilizza solo 1 gomitolo e mezzo del colore principale; volendo utilizzare maggiormente il filato a disposizione è possibile allungare l'ultima sezione del lavoro, ovvero lavorare a dritto 4 o 6 righe invece di solo due righe, prima del picot.




Here is my new shawl: Una storia semplice (A simple story).

The name comes from the title of the audio book I was listening while working on the first few lines of the shawl - I love listening to books while knitting - that is the always interesting novel by Leonardo Sciascia.
Just as his story was not really simple at all, even the process that led me to this pattern was not easy: to get to the semicircular shape I read with great devotion the words of Elizabeth Zimmermann, I created and elaborated the design, I knitted and knitted again, to the final version.
I struggled a lot on this shawl, so that I thought I should sell the pattern; but I want to be consistent with my personal commitment, so it is free. However, in my Koloro Studio shop there are kits with hand dyed yarn, beads and instructions to make this shawl.
And here are the instructions (have fun!).

Drops Flora  (50g/1.7oz x 210m/229yd), 3 balls in two different colors.
Work flat, use circular needles 4.5mm/US7
With main color cast on 4 stitches, and knit 8 rows.
After last row, don’t turn. Pick up and knit 4 sts across left side, and 4 stitches on foundation row.
Now you have 12 stitches on your needle.
RS:      k4, (yo, k1)x4, yo, k4             WS:     k17
knit 4 rows                            
RS:      k4, (yo, k1)x9, yo, k4             WS:     k27     
knit 8 rows
RS:      k4, (yo, k1)x19, yo, k4           WS:     k47     
knit 16 rows
RS:      k4, (yo, k1)x39, yo, k4           WS:     k87     
knit 32 rows
RS:      k4, (yo, k1*)x79, yo, k4         WS:     k167   
*place beads
knit 64 rows
Change color.
RS:      k4, (yo, k1)x159, yo, k4        
WS:     k327 - working yo sts in back loop in order to avoid holes.
Lace section:
Repeat the following 2 rows (28 rows total, or until you almost finish the yarn):
1. k4, (yo k3, k3tog, k3, yo, k1), k3
2. knit all.
Knit 2 row with the first color, and bind off with a picot edge:
bo 3 sts, (pass the stitch on left needle again to cast on 3 sts, bo 13 sts), bo 3sts.
Wave in ends, wash and dry flat!

Note: this original version of the shawl needs only 1 and a half of the main color yarn. If you want to use a little more yarn, make 4 or 6 rows instead of two, before the picot.

mercoledì 7 febbraio 2018

Simply socks, ovvero semplicemente calzini

Scroll down for english version

Chi ama fare calzini a maglia (e suppongo anche all'uncinetto), usa di solito un filato specifico per i calzini (sock yarn), la cui peculiarità non è lo spessore, anche se generalmente si tratta di filato sottile da lavorare con ferri molto piccoli, bensì la presenza di una variabile percentuale di nylon nella composizione del filato. Di solito, infatti, si tratta di una combinazione di lana molto morbida e nylon (polyamide è un altro nome del nylon); quest'ultima componente dona resistenza e durabilità al filato (caratteristiche notevoli per un accessorio soggetto a sfregamenti e usura), e per tale ragione viene tollerato, in limitate percentuali, anche da chi come me non ama affatto le fibre che non siano naturali.
Detto ciò, contrariamente a quanto faccio di solito, questa volta ho voluto tingere e lavorare un filato diverso, ovvero la Drops Nord, la cui composizione mi interessava molto: 45% alpaca superfine, 30% polyamide, 25% lana peruviana.

Ne ho preso solo 200gr, li ho tinti in due bagni e con il primo ho voluto fare dei calzini semplici semplici, basici direi, per focalizzare maggiormente l'attenzione sul colore.

Diversamente da quanto faccio di solito questa volta ho deciso di non mettere qui le istruzioni, che sono lunghe da scrivere anche se non particolarmente complicate.
Però nello shop Koloro Studio è possibile acquistare il filato per fare tutti i calzini di qualsiasi foggia.
Buona maglia!


Generally speaking who loves knitting socks (and I suppose even crochet) use a specific yarn (sock yarn), whose peculiarity is not the thickness, even if it is usually light weight and knit on very small needle, but the presence of a percentage of nylon in the composition of the yarn. In fact, it is mainly a blend of wool and nylon (polyamide is another name for nylon); this artificial component gives strength and durability to the yarn (remarkable characteristics for an accessory submitted to rubbing and wear), and for this reason it is tolerated, in limited percentages, even by those who, like me, do not like artificial fibers.

The yarn I chose for my very plain socks is Drops Nord, whose composition I really like: 45% superfine alpaca, 30% polyamide, 25% Peruvian wool. First of all I hand dyed it,  also to test how colors would behave on this blend of fibers. And I'm very pleased with the result!
Unlike what I usually do, I decided not to publish here the pattern instructions, which are pretty long even if not so complicated. Nevertheless on my shop you can find the hand dyed yarn to make all the socks you wish.
Happy knitting!


venerdì 2 febbraio 2018

Yeti the Hutt

Scroll down for english version

Mi piace tanto fare cappelli, sia a maglia sia all'uncinetto, purtroppo però ho la testa grossa e una facciona che sta bene solo con pochissime tipologie di cappelli, di solito mai quelli che faccio io. :-(
Però persisto! Questo Yeti l'ho pensato e fatto in una sera... l'ho chiamato così perché è tutto bianco (come si presume debba essere l'abominevole uomo delle nevi, per mimetizzarsi con l'ambiente, eh); ad esser sinceri non ho avuto la pazienza di colorare il filato: volevo farlo subito.
Spero che qualcuno possa apprezzarlo, sia divertendosi nel farlo, sia poi nell'indossarlo (magari in settimana bianca!).

Si tratta di un cappello fatto con 100g di filato in lana pura di spessore aran/worsted e uncinetto n.5.
E' stato disegnato per adulti, se vuoi farlo in taglia bambino devi lavorare una catenella iniziale più corta, perché questa coincide con l'altezza del cappello.
Considera che ogni prima maglia della riga è sostituita da una catenella.
Avvia 40 catenelle.
1. 40 maglie basse, gira il lavoro, 40 maglie basse sull'anello frontale
2. 25 maglie basse, gira il lavoro, 25 maglie basse sull'anello frontale
3. 30 maglie basse, gira il lavoro, 30 maglie basse sull'anello frontale
4. 35 maglie basse, gira il lavoro, 35 maglie basse sull'anello frontale
Ripeti la sequenza fino ad arrivare alla misura della circonferenza della tua testa - 8 ripetizioni totali dovrebbero bastare, a meno che non hai lavorato stretto oppure hai una testa grossa (come me!), ed allora vai avanti ancora per qualche riga.
Piega il lavoro sul davanti e cuci i lati iniziali e finali con l'ago o con lo stesso uncinetto.
Buon divertimento!!!

P.S. nel mio shop Koloro Studio trovi il kit con le lane worsted colorate nella quantità giusta per fare uno Yeti colorato!

I love making hats, both knitted and crochet, but unfortunately I have a big head and a big face so that I can wear only a few of them, usually never the kind that I do!
I designed and crochet this hat last night ... I called Yeti because it's all white (like the abominable snowman known as bigfoot is supposed to be); to be honest I did not have the patience to dye the yarn: I wanted to make it right away.
I hope you can enjoy it, both doing it and wearing it (maybe during your ski holyday!).
It’s a crochet hat you can make with 100g / 3.5oz  aran/worsted wool yarn and a 5mm / UK6 / US H hook.
It has been designed for adults, if you want to resize it for children, you should begin with less chain sts, because the foundation chain correspond with the height of the hat.
Please note that every first stitch of row is intended as ch1.
Chain 40 sts
40 sc, turn, 40 sc on front loop only
25 sc, turn, 25 sc on front loop only
30 sc, turn, 30 sc on front loop only
35 sc, turn, 55 sc on front loop only
Repeat that sequence until you get the right circumference of your head - 8 total repetitions should be enough, but if you work tight or you have a big head like me (!), you can make a few rows more.
Fold the work on right side and sew (or crochet with slip st.) together foundation and ending edges.

Enjoy ... and remember : in my Koloro Studio Etsy shop you can find the yarn to make a multicolored Yeti hat!